20/02/2019
I sistemi ADAS obbligatori dal 2020

Il Parlamento Europeo ha approvato una proposta di legge per rendere obbligatori i sistemi ADAS su veicoli di nuova immatricolazione a partire dal 2020.

In particolare tutti i nuovi veicoli, siano essi auto, furgoni, truck e bus, dovranno ben presto obbligatoriamente essere equipaggiati con sistemi come frenata automatica di emergenza, predisposizione a etilometro integrato, riconoscimento sonnolenza e soglia di attenzione, registrazione in caso d’incidente, avviso di frenata d’emergenza, cruise control adattativo, mantenimento attivo dell’auto in carreggiata, telecamera di retromarcia o sensori di prossimità.
 

Obiettivo ADAS: impatti zero

Sviluppare gli ADAS è determinante per la riduzione degli incidenti. In Italia si calcola che attualmente circolino 38,5 milioni di auto, a cui si aggiungono 5 milioni di veicoli merci. L’età media del parco è ancora abbastanza alta, circa 11 anni. Secondo un recente seminario promosso da ACI, si calcola che nei 175.000 incidenti denunciati nel 2017, si siano registrati oltre 3.000 morti e 17.000 feriti di una certa gravità.

Al primo posto degli incidenti vi è la distrazione, poi la mancata precedenza e infine l’elevata velocità. C’è da dire però che le auto sono sempre più sicure. Non solo lo dicono i dati, ma è stato svolto anche un crash test tra un’utilitaria del 1997 (Rover 114) e una del 2017 (Toyota Yaris) con risultati ben visibili.

Secondo i dati nazionali poi, nel 2017 il numero dei morti per incidenti auto si è abbassato di oltre il 60% rispetto al 2001, di quasi il 50% in meno nel caso di veicoli trasporto merci, di circa il 49% in meno per pedoni, del 30% in meno per i ciclisti e del 13% in meno in caso di moto.

FONTE:https://www.carrozzeriaautorizzata.com/news/1011/i-sistemi-adas-obbligatori-dal-2020

ULTIME NOTIZIE
07/03/2019
Le sempre più stringenti normative in tema di emissioni stanno minando il futuro del diesel. Se, da un lato, questo tipo di alimentazione consente notevoli risparmi agli automobilisti che percorrono migliaia di chilometri l’anno, dall’altro il motore diesel non è più visto di buon occhio dai legislatori europei che ritengono questa motorizzazione particolarmente inquinante.
04/03/2019
La qualità dell’aria è diventata ormai un tema di quotidiana importanza, oggetto delle principali preoccupazioni di enti, istituzioni e governi internazionali.
20/02/2019
Il Parlamento Europeo ha approvato una proposta di legge per rendere obbligatori i sistemi ADAS su veicoli di nuova immatricolazione a partire dal 2020. In particolare tutti i nuovi veicoli, siano essi auto, furgoni, truck e bus, dovranno ben presto obbligatoriamente essere equipaggiati con sistemi come frenata automatica di emergenza, predisposizione a etilometro integrato, riconoscimento sonnolenza e soglia di attenzione, registrazione in caso d’incidente, avviso di frenata d’emergenza, cruise control adattativo, mantenimento attivo dell’auto in carreggiata, telecamera di retromarcia o sensori di prossimità.
11/02/2019
È una vera rivoluzione quella che riguarda le biciclette prevista dal nuovo codice della strada, in discussione in Commissione Trasporti alla Camera. Nei centri abitati dove il limite di velocità è di 30 km orari potranno andare contromano
11/02/2019
Il governo ha deciso di mettere un freno al fenomeno della "esterovestizione", cioè alla finta residenza fiscale all'estero di una società che con questo escamotage può immatricolare un veicolo oltreconfine e avere una targa straniera, pur svolgendo la propria attività lavorativa prevalentemente in Italia.