02/01/2020
RC auto familiare

Il 16 febbraio è il giorno in cui la cosiddetta legge Bersani sull' RC AUTO (legge 40/2007) potrà essere applicata anche tra veicoli di tipologia differente. Per esempio, sempre restando nell’ambito della convivenza familiare, un automobilista con classe di merito 1 potrà stipulare una polizza per una moto nuova o usata, ottenendo la stessa classe della vettura. Nella relazione illustrativa che accompagna il decreto, lo slittamento a febbraio è giustificato dalla necessità di "prevedere un tempo minimo di adeguamento tecnologico dei sistemi di tariffazione ed emissione polizze".

FONTE: https://www.quattroruote.it/news/burocrazia/2019/12/28/decreto_milleproroghe_slitta_l_rc_auto_familiare_e_resta_la_norma_sulla_revoca_delle_concessioni_autostradali.html

ULTIME NOTIZIE
03/01/2020
Il Codice della Strada deve sempre essere al passo coi tempi per potersi adattare alle mutevoli esigenze degli automobilisti. 408 articoli, di cui 19 appendici, che regolano la guida dei veicoli, la gestione delle strade, il corretto comportamento da mantenere al volante, nonché gli illeciti, le sanzioni e i provvedimenti amministrativi in caso di infrazioni.
02/01/2020
Il decreto milleproroghe fa slittare al 16 febbraio l’entrata in vigore della cosiddetta RC Auto "familiare", ovvero la possibilità di applicare la migliore classe di merito bonus/malus anche tra veicoli di categoria diversa nell’ambito dello stesso nucleo.
31/12/2019
Con il 1 gennaio il ministero dell'Economia e delle finanze ha disposto un ritocco all'insu delle sanzioni amministrative previste dal codice
07/03/2019
Le sempre più stringenti normative in tema di emissioni stanno minando il futuro del diesel. Se, da un lato, questo tipo di alimentazione consente notevoli risparmi agli automobilisti che percorrono migliaia di chilometri l’anno, dall’altro il motore diesel non è più visto di buon occhio dai legislatori europei che ritengono questa motorizzazione particolarmente inquinante.
20/02/2019
Il Parlamento Europeo ha approvato una proposta di legge per rendere obbligatori i sistemi ADAS su veicoli di nuova immatricolazione a partire dal 2020. In particolare tutti i nuovi veicoli, siano essi auto, furgoni, truck e bus, dovranno ben presto obbligatoriamente essere equipaggiati con sistemi come frenata automatica di emergenza, predisposizione a etilometro integrato, riconoscimento sonnolenza e soglia di attenzione, registrazione in caso d’incidente, avviso di frenata d’emergenza, cruise control adattativo, mantenimento attivo dell’auto in carreggiata, telecamera di retromarcia o sensori di prossimità.