31/12/2019
Aumento delle sanzioni dal 1 gennaio

Nelle scorse settimane l’Istat ha comunicato che nell’ultimo biennio l’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, lo stesso che viene utilizzato per l’incremento automatico degli affitti di immobili, è salito del 2,2%. È su questa base, che in pratica misura l’inflazione, i ministeri dell’Economia e delle finanze e delle Infrastrutture e dei trasporti, come prevede l’articolo 195 del Codice della strada, emaneranno, nei prossimi giorni, il decreto con cui disporranno il ritocco all’insù delle sanzioni amministrative previste dal Codice.

L’impatto sulle violazioni più frequenti sarà minimo. Per esempio, il normale divieto di sosta aumenterà da 41 a 42 euro, il superamento del limite di velocità di oltre 10 ma non oltre 40 km/h passerà da 169 a 173 euro, l’omesso utilizzo delle cinture di sicurezza da 81 a 83 euro.

FONTE: https://www.quattroruote.it/news/multe/2018/12/18/multe_1_gennaio_2019_scatta_l_aumento.html

ULTIME NOTIZIE
17/04/2020
La legge permette di effettuare il cambio gomme entro il 15 maggio. Quest’anno tuttavia la situazione è molto particolare: bloccati a casa per l’emergenza Coronavirus, non si può uscire se non per motivi lavorativi o altre necessità.
16/04/2020
Il fermo obbligatorio causato dal coronavirus sta colpendo pesantemente l’automotive.
03/01/2020
Il Codice della Strada deve sempre essere al passo coi tempi per potersi adattare alle mutevoli esigenze degli automobilisti. 408 articoli, di cui 19 appendici, che regolano la guida dei veicoli, la gestione delle strade, il corretto comportamento da mantenere al volante, nonché gli illeciti, le sanzioni e i provvedimenti amministrativi in caso di infrazioni.
02/01/2020
Il decreto milleproroghe fa slittare al 16 febbraio l’entrata in vigore della cosiddetta RC Auto "familiare", ovvero la possibilità di applicare la migliore classe di merito bonus/malus anche tra veicoli di categoria diversa nell’ambito dello stesso nucleo.
31/12/2019
Con il 1 gennaio il ministero dell'Economia e delle finanze ha disposto un ritocco all'insu delle sanzioni amministrative previste dal codice